Informativa ai sensi e per gli effetti di cui agli artt. 13 e 14, reg. UE n. 679/2016

(Regolamento generale sulla protezione dei dati o “GDPR”)

Gentilissimo/a,

La presente costituisce informativa ai sensi del regolamento europeo sulla protezione dei dati personali REG. UE n. 679/2016 del 27 aprile 2016, applicabile dal 25 maggio 2018 (Regolamento generale sulla protezione dei dati o GDPR), relativamente ai dati personali di ogni eventuale interessato (ad es. segnalanti, segnalati, persone interessate dalla segnalazione, facilitatori, ecc.) trattati in occasione della ricezione e della gestione delle segnalazioni di illeciti pervenute alla società tramite il canale di segnalazione adottato dalla stessa in conformità al d.lgs. 24/2023, quale recepimento della direttiva UE 2019/1937. Agli interessati non verrà fornita alcuna ulteriore informativa privacy specifica.

Il titolare del trattamento dei Suoi dati personali è M.I.T.I. S.p.A. (di seguito “MITI” o “Titolare”), avente sede in Via Papa Giovanni XXIII n. 320 – 24059 Urgnano (BG), tel. 035 4192011, C.F. e P.IVA 03536250164, e-mail privacy@mitispa.it.

Categorie di Dati

ABF tratterà i dati necessari all’instaurazione e all’esecuzione del rapporto di lavoro, ad esempio:

  1. dati anagrafici;
  2. dati inerenti relativi a reati o condanne penali;
  3. altri dati deducibili dalla descrizione dei fatti oggetto di segnalazione.

Finalità del trattamento

I dati personali vengono trattati allo scopo di effettuare le necessarie attività istruttorie volte a verificare la fondatezza del fatto oggetto di segnalazione e l’adozione dei conseguenti provvedimenti.

Base giuridica del trattamento

I dati personali vengono da noi trattati per adempiere agli obblighi legali previsti dal d. lgs. 24/2023, quale recepimento della direttiva UE 2019/1937, nonché per perseguire il legittimo interesse del Titolare a verificare la fondatezza del fatto oggetto di segnalazione e ad adottare i conseguenti provvedimenti.

Comunicazione dei dati a terzi

I dati personali da Lei fornitici potranno essere comunicati alle seguenti categorie di soggetti:

  1. soggetti ai quali la facoltà di accedere ai Suoi dati personali sia riconosciuta da disposizione di legge o di normativa secondaria o comunitaria (es. Autorità giudiziaria, ANAC, Corte dei Conti);
  2. soggetti ai quali la comunicazione dei dati personali sia necessaria alla gestione del sistema di whistleblowing (società fornitrice della piattaforma).

Periodo di conservazione dei dati

I dati personali saranno conservati per il periodo necessario alla gestione della segnalazione e in ogni caso per massimo 5 anni dalla data di comunicazione dell’esito della procedura di segnalazione, salvo eventuali necessità di conservazione ulteriore legate a un procedimento giudiziale o amministrativo conseguito alla segnalazione. 

Diritti dell’interessato

L’esercizio dei diritti normalmente garantiti all’interessato (il diritto di accesso ai dati personali, il diritto a rettificarli, il diritto di ottenerne la cancellazione o cosiddetto diritto all’oblio, il diritto alla limitazione del trattamento, il diritto alla portabilità dei dati personali e quello di opposizione al trattamento) potrebbe essere limitato, in quanto ne potrebbe derivare un pregiudizio effettivo e concreto alla tutela della riservatezza dell’identità della persona segnalante. Trova maggiori informazioni in merito e le modalità per la presentazione del reclamo sul sito del garante: www.garanteprivacy.it.